Qual è la durata minima e massima di un noleggio auto a lungo termine?

Il concetto di “noleggio auto lungo termine” si applica a rapporti parametrati su un minimo di 24 mesi per raggiungere i 60 mesi, intervallo di tempo in cui si può percorrere un massimo di 200.000 km. La vettura, che sarà consegnata al cliente appena uscita dalla fabbrica, accessoriata e dotata dei comfort da lui stesso prescelti, permetterà al conducente di dimenticare costi e preoccupazioni relativi alla gestione, all’usura e alla svalutazione del mezzo stesso.

L’autonoleggio a lungo termine, infatti, permette di usufruire di un’auto sempre efficiente e rispettosa dei più elevati standard di sicurezza, con tutta la tranquillità derivante dall’assenza di noiosi obblighi burocratici o snervanti passaggi in officina. Il contratto di servizio illustra, in modo chiaro e trasparente, i tempi e le modalità di fruizione sottoscritti. Spetta al consulente della società ascoltare le esigenze della persona che gli sta di fronte, tratteggiando, insieme a lei, il quadro il più completo possibile delle esigenze da soddisfare.

Qual è la situazione di partenza? Quali necessità e quali priorità possiede il cliente? Si riferiscono all’ambito lavorativo oppure hanno a che fare con quello familiare? Il cliente sente il desiderio di spostarsi in tutta sicurezza, assistito 24 ore su 24, avvalendosi di una tariffa mensile fissa, senza spese impreviste?

Dopo un’attenta valutazione, insieme al cliente, dei vantaggi derivanti dalla scelta dell’autonoleggio a lungo termine, il consulente procederà alla stesura del contratto, ritagliato su misura sui bisogni del richiedente, concordando, così, durata e chilometraggio.

Qualora, all’interno dell’arco temporale incluso nel piano, i bisogni di mobilità inizialmente espressi dovessero cambiare, specie in relazione al chilometraggio, è sufficiente metterne al corrente la società di autonoleggio che ha provveduto a fornire la vettura, per studiare l’adeguamento più consono delle condizioni contrattuali.